Quali sono i rischi geopolitici dell’outsourcing offshore?

Quali sono i rischi geopolitici dell’outsourcing offshore?

L’outsourcing offshore è sempre stato legato a rischi geopolitici e la pandemia COVID-19 non ha fatto altro che aumentarli. Le aziende globali devono affrontare molte minacce quando prendono in considerazione l’outsourcing offshore per i loro progetti. I principali rischi sono rappresentati da una serie di scenari politici, come governi antagonisti o instabili, cambiamenti di potere, vincoli economici, regolamenti regionali più severi, minacce terroristiche, pandemie in costante evoluzione e altri eventi imprevisti.

Questi sono tutti esempi di rischi geopolitici che hanno il potenziale per turbare e danneggiare seriamente sia le relazioni con i tuoi fornitori/partner nell’outsourcing offshore che l’economia globale nel suo complesso. È fondamentale essere consapevoli di questi rischi quando si decide di perseguire una strategia di outsourcing offshore e adottare misure per mitigarli.

Le aziende devono sviluppare strategie per gestirle, come ad esempio un piano di emergenza, valutazioni periodiche dei rischi e relazioni solide con partner e fornitori. Conoscere tutti questi rischi geopolitici è il modo migliore per mitigarli e questo articolo ti aiuterà a farlo. Per saperne di più.

Quali sono le tipologie?

In base all’entità della loro influenza, l’outsourcing offshore comporta una serie di rischi geopolitici che possono essere suddivisi in due categorie. Si tratta di rischi macro e micro. I rischi macro sono rischi esterni che riguardano l’intera economia globale. I micro-rischi, invece, sono rischi più piccoli e specifici che possono colpire singole aziende. Le aziende devono essere consapevoli di entrambi i tipi di rischi geopolitici per poterli minimizzare. In questa sezione, leggerai dei macro-rischi e dei micro-rischi.

  • Rischi macro
  • Micro rischi

1. Rischi macro

Si tratta di problemi significativi che richiedono aggiustamenti drastici in alcune nazioni o aree. Si tratta di rischi di alto livello come controversie commerciali di lungo periodo, guerre regionali o civili, cambiamenti di potere significativi (come la Brexit) e altri ancora. Questi rischi sono difficili da gestire e le catene di approvvigionamento possono essere vulnerabili alle interruzioni in qualsiasi momento. Le aziende possono evitare questi rischi sviluppando strategie per ridurre la loro esposizione ai rischi geopolitici, come la diversificazione delle catene di approvvigionamento e l’utilizzo di strumenti di gestione del rischio.

2. Micro rischi

Il termine “micro-rischi” descrive piccoli rischi che hanno il potenziale di avere un impatto su aziende specifiche. I disastri naturali, gli scioperi dei lavoratori e la crisi economica sono alcuni esempi di micro-rischi. Avrà un impatto solo su settori particolari, come quelli che prevedono tasse, limiti all’esportazione o all’importazione, restrizioni all’esportazione o all’importazione, restrizioni a breve termine o difficoltà nell’ottenere un visto da o per il paese in cui stai pensando di esternalizzare. Le aziende possono garantire che le loro attività non vengano interrotte riducendo al minimo i rischi, valutandoli e creando dei piani per farlo.

Sei rischi geopolitici comuni per le aziende globali

Oltre a considerare i rischi macro e i rischi micro, dovresti anche prendere in considerazione alcuni dei rischi geopolitici più comuni per le aziende globali (multinazionali), tra cui i rischi associati a:

  • Esternalizzazione in mercati in via di sviluppo o instabili: In alcuni paesi, a causa dell’ubicazione fisica e geografica delle organizzazioni, i rischi di attacchi terroristici, guerre civili, disordini religiosi, espropriazione di beni, ecc. possono essere più elevati.
  • Rischi per la sicurezza della forza lavoro: Quando si tratta di mercati vulnerabili al rischio, la migrazione dei dipendenti e i viaggi internazionali per lavoro possono essere pericolosi.
  • Coinvolgimento delle organizzazioni centrali: Il coinvolgimento delle organizzazioni centrali nella mitigazione dei rischi regionali comporta il rischio di un ritardo nel processo decisionale.
  • Operazioni della catena di approvvigionamento: Gli eventi geopolitici imprevedibili possono far perdere alle grandi imprese che si affidano fortemente alle reti globali della supply chain molto più di una semplice tonnellata di denaro.
  • I disordini politici o le modifiche alle leggi e ai regolamenti locali o regionali possono comportare perdite di capitale o ritardi nel completamento dei progetti.
  • I rischi più significativi del ventunesimo secolo sono i cyberattacchi e le vulnerabilità dei dati, che colpiscono ogni azienda online e mettono a rischio interi settori.

Contromisure per ridurre questi rischi geopolitici

Di seguito sono elencate alcune delle contromisure che le aziende globali possono adottare per ridurre i rischi geopolitici di cui sopra.

  • Ottieni un’assicurazione adeguata
  • Distribuzione di risorse importanti
  • Approccio intelligente e proattivo alla gestione del rischio
  • Il settore bancario con una mente politica
  • Buone linee di comunicazione quando le cose vanno male
  • Consulta gli esperti locali per avere consigli
  • Esternalizzazione a fornitori di servizi affidabili

1. Ottieni un’assicurazione adeguata

L’assicurazione è una misura obbligatoria da adottare per mantenere la tua azienda assicurata in ogni momento, non solo durante l’outsourcing offshore. La maggior parte delle aziende tende a evitare di acquistare un’assicurazione inadeguata. Per questo motivo, prima di acquistare un’assicurazione che copra adeguatamente tutti i possibili rischi per un periodo di tempo sufficiente, è bene comprendere la propria azienda, valutare le proprie risorse e rivolgersi a un professionista.

2. Distribuire risorse importanti

Dividi le tue risorse essenziali. Fai delle pause per non concentrare tutti i tuoi sforzi in un’unica area. Per far fronte a situazioni sfavorevoli derivanti da eventuali disordini geopolitici, l’azienda deve creare rapidamente dei buffer, assegnare asset critici e creare reti di supply chain e fornitori di emergenza.

3. Approccio intelligente e proattivo alla gestione del rischio

Le aziende internazionali devono adottare una strategia intelligente e proattiva per la gestione del rischio. Oltre all’intelligenza artificiale e all’apprendimento automatico, i project manager attenti sono essenziali per prevedere i problemi prima che si presentino e per avvertire il management superiore in modo che possa prendere provvedimenti preventivi. Per accorciare i tempi tra un’azione e l’altra e dare alle decisioni strategiche il tempo necessario per essere attuate, è anche indispensabile creare sistemi di risposta automatizzati che seguano protocolli rigorosi.

4. Il settore bancario con una mentalità politica

Le recenti e significative fluttuazioni del valore della valuta di riserva globale hanno reso indispensabile per le aziende l’adozione di strategie bancarie più efficaci per gestire il proprio flusso di cassa. Per ottenere un approccio sostenibile alla gestione dei flussi di cassa quotidiani e delle conversioni valutarie è necessario fare una ricerca approfondita sulle migliori pratiche bancarie di ogni paese in cui si desidera esternalizzare.

5. Buone linee di comunicazione quando le cose vanno male

Nel caso di un attacco terroristico o di una pandemia nel paese in cui hai esternalizzato i tuoi progetti, potresti non riuscire a comunicare con i tuoi partner di outsourcing. Quindi, pensa a queste circostanze in anticipo e stabilisci dei sistemi per risolvere la comunicazione. Disporre di sistemi di comunicazione solidi e sicuri, come trasmettitori radio o segnali di allarme automatici, può aiutarti a mitigare questi problemi di comunicazione, consentendoti di segnalare tempestivamente i problemi e di occupartene nel modo più efficiente possibile.

6. Consultare gli esperti locali per avere consigli

Consultare esperti locali, addetti ai lavori e altri professionisti esperti può aiutarti a valutare il clima politico del paese o della regione in cui vuoi fare outsourcing offshore o che hai già fatto. Piuttosto che dipendere esclusivamente dalle tattiche sviluppate dal management centralizzato, è preferibile parlare con chiunque nel territorio di riferimento per incorporare i consigli e le opinioni di questi esperti locali. Questo aiuterà in modo significativo a evitare i rischi geopolitici.

7. Esternalizzazione a fornitori di servizi affidabili

I partner offshore che scegli per l’outsourcing hanno un ruolo importante nella riduzione dei rischi. Se scegli un partner affidabile, dinamico e agile, puoi risolvere con successo molti rischi geopolitici. Per questo motivo, quando li scegli, fai i compiti a casa e affidati sempre a partner che abbiano una solida infrastruttura, una presenza globale e una rete ben collegata.

L’articolo ha quindi discusso i rischi geopolitici e le contromisure per mitigarli. Non prestare attenzione a nessuno dei rischi menzionati nell’articolo può avere un impatto negativo quando si prende in considerazione l’outsourcing offshore e sicuramente avrà il suo prezzo in un modo o nell’altro. Pertanto, affrontali correttamente utilizzando le contromisure indicate nell’articolo. Inoltre, collabora con partner esperti e affidabili.

Link interessanti:

Scopri alcuni dei rischi geopolitici dell’outsourcing offshore

L’incertezza geopolitica mette a rischio l’offshoring

Immagini: Canvas


L’autore: Sascha Thattil lavora presso Software-Developer-India.com che fa parte del gruppo YUHIRO. YUHIRO è un’impresa tedesco-indiana che fornisce programmatori ad aziende IT, agenzie e dipartimenti IT.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.