Webflow vs Shopify: cosa utilizzare quando

Webflow vs Shopify: cosa utilizzare quando

introduzione

Shopify e Webflow sono entrambe piattaforme che aiutano a costruire siti web di e-commerce e sono forti contendenti nel settore. Il mondo dell’e-commerce è in continua evoluzione, con aggiornamenti sempre più frequenti e con la richiesta di nuove funzionalità che rendano lo shopping più fluido. È questo scenario in continua evoluzione che spinge le aziende a costruire le piattaforme di e-commerce più richieste e dinamiche di sempre. Sebbene entrambi abbiano i loro punti di forza e di debolezza, sarebbe utile sapere quale piattaforma utilizzare in quali circostanze. Sono queste le circostanze che dettano la scelta, perché entrambi sono contendenti testa a testa. In questo articolo possiamo approfondire quale sia la piattaforma ideale e per quale scopo.

Che cos’è Webflow? Una piattaforma guidata incentrata sul design

Webflow è un costruttore di siti web con la potenza del CMS integrata e dispone di incredibili strumenti di progettazione visiva che consentono agli sviluppatori di costruire siti web responsive senza bisogno di codice. D’altra parte, la piattaforma offre flessibilità se e quando gli sviluppatori vogliono utilizzare il codice. La piattaforma è nota per la sua potente interfaccia di progettazione e la sua libreria, quindi se stai cercando un negozio in cui vuoi avere un controllo superiore della creatività, allora Webflow è una buona scelta.

Le caratteristiche interessanti di Webflow

Esaminiamo i molteplici punti di forza di Webflow

Livelli superiori di flessibilità di progettazione – La flessibilità di progettazione di cui puoi godere con Webflow è incredibile, poiché puoi personalizzare ogni singolo aspetto del layout. In questo modo puoi rendere il negozio unico e in linea con il tema e gli obiettivi del tuo brand.

Incredibile integrazione CMS – La piattaforma dispone di un potente CMS che ti aiuta a gestire i contenuti dinamici e ti dà la libertà di gestire facilmente le informazioni sui prodotti, i contenuti del blog e altre informazioni relative ai contenuti. La funzione di generazione di codice pulito di Webflow lo rende molto popolare.

Potenti strumenti SEO – Le potenti funzioni SEO consentono ai digital marketer di effettuare con successo il content marketing e l’ottimizzazione per i motori di ricerca. Puoi anche controllare le strutture degli URL, le meta-descrizioni, gli alt text e così via.

Crea interazioni personalizzate – Non devi affidarti a plugin di terze parti per creare animazioni e interazioni personalizzate, perché Webflow si occupa di tutto.

Facile scalabilità – Ogni azienda cresce con il passare del tempo e quando cresce anche la tua, hai bisogno di un sito web in grado di gestire il traffico e l’offerta di prodotti. Assicurati di acquistare una piattaforma che offra maggiore spazio di archiviazione e larghezza di banda. Webflow fa al caso nostro.

Le caratteristiche non così attraenti di Webflow

Ogni cosa ha la sua parte di difetti, e così anche Webflow.

La curva di apprendimento è ripida – Webflow è sicuramente facile da usare, ma ha una curva di apprendimento più ripida rispetto a Shopify. Gli sviluppatori devono investire un po’ di tempo per padroneggiare la piattaforma prima di poterla usare come un vero professionista.

Commissioni per le transazioni – Le commissioni per le transazioni dei piani a pagamento possono essere un deterrente per le aziende con un elevato volume di vendite perché gli importi si accumulano.

Non ci sono abbastanza funzioni di e-commerce – Webflow ha solo l’essenziale quando si tratta di funzioni di e-commerce. Se desideri funzionalità e caratteristiche estese come il recupero dei carrelli abbandonati, strumenti di marketing integrati e analisi avanzate, devi scegliere Shopify.

Non un ecosistema esteso – Webflow ha un numero crescente di integrazioni, ma le integrazioni non sono niente di eccezionale. Puoi comunque integrare diversi strumenti e servizi attraverso servizi di terze parti o creare codice personalizzato, il che lo rende un’opzione valida per le integrazioni specializzate.

Familiarizzare con Shopify, la piattaforma di commercio elettronico

Shopify è una piattaforma di e-commerce dedicata che aiuta le aziende a creare e gestire negozi elettronici. Ti permette di gestire la tua attività di e-commerce da qualsiasi parte del mondo e di gestire in modo eccellente l’elaborazione dei pagamenti, la gestione dell’inventario e le spedizioni. A renderlo la scelta migliore è la serie completa di funzioni per l’e-commerce e la vasta scelta di temi e applicazioni, oltre ovviamente all’enorme selezione di temi e applicazioni.

I punti di forza di Shopify

Facilità d’uso – Non hai esperienza di codifica? Non c’è da preoccuparsi perché Shopify non richiede agli sviluppatori di averla. Grazie alla sua interfaccia intuitiva e alla funzionalità drag-and-drop, puoi costruire il tuo negozio online con estrema facilità.

La scalabilità è di gran lunga superiore a quella di Webflow – Se hai in mente la scalabilità e hai bisogno di includere sempre più prodotti, allora affidati a Shopify. È in grado di soddisfare le tue esigenze in continua evoluzione, il che lo rende una scelta affidabile e degna di fiducia per le imprese e le aziende in rapida espansione.

Funzioni di e-commerce ricche di energia – Shopify vanta numerose funzioni di e-commerce che consentono alle aziende di servire meglio i propri clienti. Queste funzioni includono la gestione dei prodotti, il controllo dell’inventario, il recupero dei carrelli abbandonati, le analisi integrate e così via. Quindi, non c’è bisogno di integrazioni estese.

Un vasto ecosistema di applicazioni e integrazioni di terze parti – L’ecosistema di Shopify è molto più forte di quello di Webflow perché copre un’ampia gamma di funzionalità, dal marketing all’analisi, dagli acquisti personalizzati a una migliore gestione delle relazioni con i clienti e così via.

Un vasto mercato di app – Se vuoi estendere le funzionalità del negozio con un’impressionante collezione di app di terze parti o personalizzarle in base alle esigenze specifiche del tuo negozio, allora puoi farlo facilmente con Shopify, senza alcuna restrizione.

Elaborazione dei pagamenti incorporata – Shopify ha un’elaborazione dei pagamenti incorporata con diversi gateway di pagamento, per cui non è necessario avere conti separati o commissioni di transazione per nessuno di essi.

I difetti di Shopify

Livello di flessibilità del design – Webflow vince a mani basse quando si tratta di flessibilità del design, perché Shopify non è all’altezza. Certo, ci sono diversi temi da personalizzare, ma non sono sufficienti. Ma Shopify guadagna punti con la sua funzione di scalabilità. Questo è davvero sorprendente perché la piattaforma è in grado di gestire cataloghi di prodotti complessi, vendite ad alto volume e requisiti di adempimento avanzati.

Ci sono delle commissioni per le transazioni – Shopify ha un’elaborazione integrata, come abbiamo detto prima, ma la piattaforma applica delle commissioni per le transazioni per alcuni piani. E questo potrebbe finire per intaccare i tuoi profitti, nel tempo.

Costi di abbonamento – Ci sono costi di abbonamento mensili e si può scalare man mano. Tuttavia, questo potrebbe essere molto significativo per le aziende con un elevato volume di vendite e grandi cataloghi di prodotti.

Il verdetto finale: Cosa scegliere quando

Quindi, tra Webflow e Shopify la scelta definitiva può farti strappare i capelli. Sono entrambe piattaforme potenti, quindi devi considerare le tue esigenze e priorità aziendali. Se hai bisogno di una piattaforma che offra flessibilità nel design, personalizzazione del marchio e così via, allora Webflow è una buona scelta. Shopify presenta alcuni vantaggi in più rispetto a Webflow, come una curva di apprendimento semplice, che non richiede particolari competenze tecniche, un ampio ecosistema di applicazioni e integrazioni di terze parti, solide capacità SEO, con funzioni come meta tag, sitemap e strutture URL personalizzabili, quindi puoi scegliere. Shopify è probabilmente la scelta migliore, se cerchi una piattaforma di e-commerce più completa con funzioni avanzate, un’eccellente scalabilità e un potente ecosistema, allora scegli Shopify. Porterà il tuo negozio online proprio dove ti serve.

Link interessanti:

Quali sono le principali differenze tra Webflow e Shopify?

Webflow vs Shopify: Qual è la soluzione migliore per la tua attività di e-commerce

Immagini: Canvas


L’autore: Sascha Thattil lavora presso Software-Developer-India.com che fa parte del gruppo YUHIRO. YUHIRO è un’impresa tedesco-indiana che fornisce programmatori ad aziende IT, agenzie e dipartimenti IT.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.